ALZANO – La denuncia dei ‘nowakiani’: “Bertocchi boccia la salute…”

Un attacco diretto, duro, senza tanti giri di parole, rivolto al primo cittadino alzanese, Camillo Bertocchi, che sta preparando la sua rielezione per un secondo mandato alla guida della cittadina della Bassa Valle Seriana.

Il gruppo di minoranza “Alzano Viva – Nowak Sindaco” ha preso di mira il sindaco alzanese su un tema delicato e molto attuale: la salute.

Bertocchi boccia la salute – tuonano i ‘nowakiani – Il 22 febbraio 2021, in Consiglio Comunale, Camillo Bertocchi, seguito dalla sua maggioranza, incomprensibilmente, ma non inaspettatamente, 

dopo aver detto a denti stretti di condividere il senso della proposta, ha detto no alla nostra richiesta di prendere tutte le iniziative in suo potere per istituire una ‘Casa della Salute’ territoriale, sovracomunale, per la medicina di prossimità. In un giorno simbolo, a un anno dalla tragedia sanitaria che ha colpito Alzano, la Valle Seriana, il Paese, il sindaco che per dodici mesi non ha condiviso nessuna decisione né le dovute informazioni sull’emergenza Covid con le minoranze, conferma la sua ambizione di uomo solo al comando e per mero spirito di contrapposizione nega il suo consenso ad una proposta ragionevole e urgente per il bene della città. In sala di Consiglio si è sentito chiaramente lo stridere degli specchi su cui Bertocchi, spinto dal suo fidato capogruppo, cercava di arrampicarsi, ma a tutti è stata chiara ed evidente la pretestuosità delle sue argomentazioni per giustificare il ‘no’…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 MARZO