ALZANO – Gli alzanesi e la ricca eredità Pesenti. Il sindaco Bertocchi: “Ci ha lasciato il castello e un’enorme eredità”

815

Un carro oltrepassò d’erbe ripieno che ancor ne odora la silvestre via… sappi far tu, come quel carro, lascia buoni ricordi anima mia”. Questo verso del poeta Giovanni Bertacchi è stato usato da Giuseppe Pesenti (da tutti conosciuto come Giusi), per salutare la comunità di Alzano Lombardo a cui ha lasciato una ricca eredità.

pubblicità

Siamo rimasti felicemente sorpresi quando abbiamo scoperto che il dottor Pesenti ci aveva lasciato questa enorme eredità. E’ stato – sottolinea il sindaco Camillo Bertocchi – molto generoso durante la sua lunga vita e lo è anche dopo la sua morte”… CONTINUA A LEGGERE SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 23 MARZO

pubblicità