ALZANO – Eredità Pesenti, la minoranza “nowakiana” sbatte la porta

I consiglieri del gruppo di minoranza “Alzano Viva – Nowak Sindaco” hanno abbandonato l’aula consiliare quando si è discusso dell’eredità Pesenti.

Il testamento Pesenti – spiega la capogruppo Simonetta Fiaccadori è un’opportunità immensa di cambiamento per la nostra città. Ha un valore milionario che supera di gran lunga le entrate annuali del Comune e sarà molto importante farne un’occasione di crescita e sviluppo, nel rispetto della volontà di chi ha pensato prima di tutto al bene pubblico nel definire la destinazione del suo patrimonio. Abbiamo quindi cercato di considerare ogni scelta in merito da questo punto di vista. Abbiano una grande riconoscenza come alzanesi ed una grande responsabilità come consiglieri. Dovendo riferirci ad una situazione che contempla anche aspetti legali, preciso subito che non ci addentriamo qui in termini tecnici specifici. Nel testamento i nipoti Pesenti sono destinatari di una parte (definita Legato) la cui assegnazione poteva essere controversa. La Giunta Bertocchi si è trovata a decidere se affrontare la cosa con una causa o un accordo (Transazione). La Giunta ha però approfittato di questa circostanza per inserire, nei documenti di accordo, aspetti che noi giudichiamo non pertinenti e che modificano parte delle disposizioni testamentarie…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 28 GIUGNO