ALZANO – ELEZIONI – Questo matrimonio non s’ha da fare… niente nozze tra le due minoranze

Si sono avvicinati, hanno parlato, hanno discusso, hanno flirtato, hanno fatto tutte le prove per un matrimonio, se non d’amore, almeno d’interesse. Però, alla fine, i due partner si sono resi conto di non essere fatti l’uno per l’altra. E per loro sembra valere la celeberrima frase manzoniana: “Questo matrimonio non s’ha da fare, né domani né mai”. 

Non stiamo parlando di due fidanzatini, ma dei due gruppi di minoranza di Alzano Lombardo: ‘Alzano Viva – Nowak Sindaco’ e ‘Loretta Moretti sindaco – Insieme al servizio della città’.

I due gruppi del centrosinistra alzanese stavano cercando di siglare un matrimonio elettorale in vista della scadenza del primo mandato del sindaco leghista Camillo Bertocchi. Il centrodestra sarà ancora guidato da lui, mentre il centrosinistra sperava di semplificarsi la vita dando vita ad una lista unica, evitando gli errori di cinque anni fa, quando Bertocchi ha avuto gioco facile di fronte ad un centrosinistra spezzato in due: da una parte i sostenitori di Annalisa Nowak, dall’altra quelli di Loretta Moretti. Però, alla fine, le antiche ruggini che avevano portato al fallimento della breve esperienza nowakiana (la Giunta era durata appena un anno e mezzo), hanno preso il sopravvento.

Sembra che a pesare molto sia stata la questione del simbolo, con i ‘nowakiani’ di ‘Alzano Viva’ che chiedevano di mettere quello del loro gruppo, mentre l’altra lista e il Partito Democratico (che la sostiene) volevano una lista con un unico simbolo…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 MARZO