ALZANO – Bonomi & Roggeri, i restauratori del suono che ridanno vita (e voce) a pianoforti e strumenti antichi. Nel loro laboratorio, il nembrese Mauro e lo scanzese Marco hanno un pianoforte “Muzio Clementi” del 1805

La nostra più grande soddisfazione? Riuscire a ridare vita a pianoforti o altri strumenti musicali antichi ormai quasi distrutti e abbandonati, e riuscire, dopo un lavoro di alcuni mesi, a recuperarli, ridando loro il suono originale, quello di 100 o 200 anni fa. Sì, questa è una enorme soddisfazione!”.

Mauro Bonomi è titolare insieme al collega e amico Marco Roggeri di un laboratorio di restauro pianoforti e strumenti antichi ad Alzano Sopra, in Via Valle. La loro comune passione per la musica e per questi oggetti musicali, autentici gioielli realizzati in tempi ormai lontani, li ha portati a collaborare per una missione particolare e importante: restaurare il suono.

Sì, il loro lavoro non consiste semplicemente nel recuperare un antico oggetto. No, loro gli ridanno vita… e, soprattutto, gli ridanno la voce. Sì, quella voce, quel suono che magari, in qualche palazzo signorile dell’epoca napoleonica, del periodo risorgimentale, della Belle Epoque, allietava aristocratici e borghesi, e magari pure maggiordomi, valletti e camerieriSUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 GIUGNO