ALZANO – Bertocchi mette sul tavolo più di 250 mila euro per restauro del Municipio, asfalti, cortile della scuola di Nese e…

La presente foto è concessa a titolo gratuito solo per pubblicazioni ufficiali del Comune di Alzano Lombardo. Ogni altro uso deve essere preventivamente autorizzato dall'autore

(AN-ZA) – Il Consiglio comunale di Alzano Lombardo ha approvato una variazione di bilancio di oltre 250.000 euro che consentirà all’Amministrazione comunale di eseguire una serie di interventi.
“La parte del leone – spiega il sindaco Camillo Bertocchi – spetta alle asfaltature; abbiamo infatti promesso di occuparci della pavimentazione stradale in varie zone del territorio comunale. Alle asfaltature sono destinati ben 110.000 euro, quindi la fetta più consistente di questi 250.000 euro. Altri 30.000 euro saranno invece utilizzati per interventi di restauro del Municipio. Dobbiamo infatti intervenire sulla volta della sala consiliare, che ha avuto tempo fa alcuni problemi. E poi, abbiamo destinato 25.000 euro per realizzare il nuovo cortile della scuola elementare ‘Tiraboschi’ della frazione di Nese. Questi tre sono gli interventi più consistenti, ma non è finita qui… perchè sono anche previste diverse opere di manutenzione, che nei comuni più piccoli sarebbero considerate opere importanti, ma che qui ad Alzano finiscono col sembrare ben poca cosa. In realtà, sono comunque lavori che sono attesi dai cittadini. Nel complesso, si tratta di una trentina di interventi di manutenzione sul territorio”. Non è ancora finita, perchè l’Amministrazione Bertocchi ha deciso di finanziare alcuni studi per futuri interventi. “Investiremo 20.000 euro per studi di fattibilità su alcuni interventi di messa in sicurezza della rete stradale e per il restauro del cimitero di Alzano capoluogo; e poi, ci sarà una sorta di concorso di idee per predisporre un piano di qualità urbana che consentirà di dare un’immagine nuova e più moderna alla nostra città”.
In questo periodo, l’Amministrazione comunale si sta occupando di altre questioni ben più consistenti. “Sono operazioni talmente grosse che… ci succhiano il sangue. Mi riferisco, ovviamente, alla nuova scuola materna che sarà realizzata nel parco di Villa Paglia, oppure al grande progetto di recupero e riconversione dello storico cementificio Pesenti o alla costituzione della fondazione che gestirà l’eredità lasciata al Comune da Giusi Pesenti. Insomma – sottolinea il primo cittadino alzanese – si tratta di tre questioni molto importanti per il futuro di Alzano e vanno preparate con la dovuta attenzione”.
Ci sono novità sul bando per la gestione degli impianti del Parco Montecchio? “Il bando è scaduto, ma sono arrivate due offerte; la commisione valuterà e tra qualche settimana verrà presa una decisione”.