ALZANO – Benedetta Benigni si racconta: “L’Università, lo sport, gli amici e lo shopping. Dalla campagna elettorale solo soddisfazioni”

Tutto è nato nel giro di pochi mesi. Ma Benedetta si è fatta trovare pronta. L’ingresso nel gruppo giovani della Lega della Val Seriana, la candidatura nella lista di Camillo Bertocchi e le 150 preferenze ottenute alle urne. E Benedetta Benigni è entrata in consiglio comunale. 

21 anni, figlia unica, fidanzata con Cristian, studentessa di Giurisprudenza all’Università di Bergamo, appassionata di politica. “Sono al terzo anno di Università – inizia a raccontare, proprio in un momento di pausa dallo studio -. Prima avevo studiato Relazioni internazionali per il marketing al Romero di Albino. Fin da piccola dicevo sempre che mi sarebbe piaciuto fare l’avvocato, i genitori e gli zii scherzavano definendomi ‘avvocato delle cause perse’. Quando ho dovuto scegliere l’università, mi sono iscritta effettivamente a Giurisprudenza”. Un sogno che è sempre rimasto vivo in lei, anche se in maniera carsica. “Crescendo l’avevo un po’ accantonato, ma negli ultimi anni delle superiori ho avuto una professoressa che mi ha fatto amare il diritto. Adesso sono convinta e contenta della scelta fatta: mi sta piacendo molto”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 NOVEMBRE