ALBINO – Via Sant’Anna, i lavori attesi da anni e i disagi a residenti e commercianti “. Durante gli scavi i muri di casa oscillavano ed abbiamo avuto delle crepe, inoltre durante il giorno c’erano sempre delle interruzioni di luce, acqua e metano. Ci sono poi state due settimane in cui non si è visto nessuno degli operai e i lavori si sono fermati”

252

Dopo quattro mesi sono a buon punto i lavori per la sistemazione di Via Sant’Anna, nel centro storico di Albino. Le opere realizzate, anche grazie ad un contributo di 140 mila euro erogato dalla Regione Lombardia, prevedono il rifacimento dei sottoservizi, fognature, acquedotto, linea gas metano; è anche stata rifatta l’impiantistica della Ztl per ammodernare l’impianto. Queste opere sono state completate, ora manca il rifacimento della pavimentazione lapidea e la posa dei nuovi cubetti in porfido. Durante il periodo dei lavori la strada è stata chiusa al traffico e l’ultimazione dei lavori è prevista per la metà di aprile.

Via Sant’Anna è la strada che dalla provinciale, all’altezza del semaforo (dove c’è la Teb), si collega a Via Mazzini nel centro storico; da molto tempo era deteriorata e decadente ed aveva bisogno di una sistemazione.

Un tempo c’erano alcuni negozi, una decina, che poi nel corso degli anni sono stati chiusi; ora – spiega un residente – sono rimasti solo un parrucchiere ed una sartoria e all’inizio della via, vicino alla provinciale, ci sono una lavanderia e un negozio di telefonia. Nella via, salendo sulla parte destra, c’era la scuola paritaria di Sant’Anna che poi si è trasferita al convento dei Cappuccini, e l’ex monastero delle suore. Quest’ultimo è in stato di abbandono con le facciate scrostate ed i coppi che rischiano di cadere”.

In questi ultimi mesi il Comune di Albino ha acquistato l’area sud dell’ex monastero di Sant’Anna, dove verrà realizzata la Casa della Comunità prevista dalla Regione Lombardia nell’ambito della riforma sanitaria, da realizzare coi fondi europei del Pnrr. Sarà gestita dall’Ats, opererà 24 ore al giorno e all’interno verranno dislocati vari ambulatori gestiti dai medici di base del territorio con servizi sanitari e socio sanitari. 

Tra i residenti e i commercianti di Via Sant’Anna c’è chi da un lato è felice per qusti lavori attesi da molti anni, ma dall’altro è seccato per i disagi che hanno dovuto subire….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 18 FEBBRAIO

pubblicità