ALBINO – La Prefettura dà torto agli ‘Arancioni’. È legittima l’elezione del presidente del Consiglio comunale, contestata dalla minoranza. Zanga: “Chiedano scusa”

È stata forse messa la parola ’fine’ ad una polemica che da oltre un anno vede contrapposte maggioranza e minoranza di Albino. Si tratta della vicenda riguardante l’elezione del presidente del Consiglio comunale, che gli ‘Arancioni’ considerano illegittima. Adesso la Prefettura è intervenuta dando loro torto.

Tutto è iniziato quando nel febbraio 2020 la leghista Giuliana Rottigni aveva preso il posto del precedente presidente del Consiglio comunale, il suo compagno di partito (e segretario del Carroccio albinese) Marco Bianchi, che era stato costretto alle dimissioni. Ebbene, secondo gli Arancioni il suo posto… SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 7 MAGGIO