ALBINO – IL DEGRADO – L’ex monastero di Sant’Anna perde un altro pezzo

È uno degli edifici storici del centro storico di Albino, ma si trova da molti anni in una situazione di degrado. Stiamo parlando dell’ex monastero di Sant’Anna, accanto all’omonima chiesa affacciata su Via Mazzini. Il grande edificio, che è di proprietà privata, avrebbe urgente bisogno di un vasto intervento di ristrutturazione atteso, inutilmente, da anni.

L’ex monastero ogni tanto perde qualche pezzo. Stavolta è toccato ad una parte della grondaia, caduta nel cortile interno, ma qualche anno fa era collassato il tetto dell’immobile. La parte abbandonata dell’ex monastero viene anche visitata da vandali.

Il collasso del tetto aveva portato alcuni anni fa (Fabio Terzi era sindaco da poco tempo) ad uno dei tanti botta e risposta tra centrodestra e centrosinistra di Albino.

Il primo cittadino aveva chiamato in causa la precedente Amministrazione Carrara: “C’era un piano di recupero dell’edificio preparato dall’Amministrazione Rizzi e gli Arancioni l’hanno cestinato. Eppure era già stato approvato. Loro hanno poi obbligato l’immobiliare a rifare un altro piano. Una cosa aberrante, orrenda. L’hanno tirata per le lunghe e nel frattempo il mercato edile è andato in crisi. E così non si è fatto più nulla e l’ex monastero non è più stato restaurato”. ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 27 AGOSTO