ALBINO – Il caso “laurea mai conseguita” scuote le fondamenta della Giunta Terzi. Le dimissioni del presidente leghista del Consiglio comunale dopo l’attacco degli Arancioni

Colpito e… affondato. Sì, i consiglieri dei due gruppi di minoranza hanno preso bene la mira e non hanno mancato il loro bersaglio: l’ormai ex presidente del Consiglio comunale Marco Bianchi, segretario della Lega albinese, il principale “azionista” della maggioranza che sostiene il sindaco Fabio Terzi. Nella seduta del Consiglio comunale di venerdì 14 febbraio, infatti, Bianchi ha rassegnato le dimissioni per motivi di salute.

Perché i consiglieri di minoranza hanno presentato una mozione di sfiducia nei suoi confronti? Ecco quanto dichiarato dagli “Arancioni”: “Eccoci arrivati alla fine di una vicenda iniziata ben 8 mesi fa… SU ARABERARA IN EDICOLA DA VENERDI 21 FEBBRAIO