ALBINO – Davide Zanga, il Covid e la quarantena “da sano” e adesso “finalmente libero”: “I commercianti soffrono, sono preoccupato soprattutto per bar e ristoranti”

La buona notizia per Davide Zanga, imprenditore e assessore di Albino, è arrivata una settimana fa, venerdì 17 luglio. “Ho fatto due tamponi e venerdì mi è stato comunicato che, finalmente, potevo uscire, la quarantena era finita. Quindi, dopo un quarto d’ora ero già in moto per andare in cantiere…”.

Sì, perché Zanga alcuni mesi fa, all’inizio della tempesta Covid, era stato malato (sia a gennaio che a marzo) e aveva avuto la polmonite. “E il bello è che, quando ero malato, ho chiesto inutilmente di fare il tampone per sapere se si trattasse del Covid. E, invece, niente, non me l’hanno fatto. Sono poi guarito – spiega Zanga – ma mi sono auto isolato per un mese. In seguito, da fine aprile all’inizio di luglio sono uscito di casa, andavo al lavoro, sui cantieri, o in Comune. Ero tranquillo, anche se ho sempre usato la mascherina per precauzione e ho sempre provato la febbre”.

E poi, cosa è successo?SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 LUGLIO