ALBINO – BONDO PETELLO – Lettera aperta ai cittadini – I docenti della Scuola di Bondo: “I nostri bambini non meritano discussioni inutili, salviamo la scuola”

Carissimi, merita un’attenta e ponderata analisi la lettura del lungo articolo comparso su Paese Mio di giugno ad opera dell’attuale Assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura.

Viene posta l’attenzione su una questione che ci coinvolge e ci vede impegnati in un’ampia riflessione aperta a nuove prospettive. Si tratta di un tema attuale, presente su tutto il territorio nazionale e, quindi anche ad Albino: il calo delle nascite e la conseguente riduzione delle iscrizioni nelle classi prime di ogni ordine e grado. Un dato che si riscontra già a partire dalla scuola dell’infanzia, anche per la nostra città.  Ĕ naturale che a risentirne siano soprattutto le scuole più piccole.

Il plesso di Bondo Petello, negli ultimi 15 anni, ha continuato ad avere tra i 90 – 100 alunni: sono stati anni regolari e proficui.  Quest’anno sono state raccolte 14 iscrizioni per la futura classe prima; pertanto la nostra scuola conterà da settembre circa 90 alunni provenienti, come sempre, perlopiù dalla frazione di Bondo, ma anche da Desenzano, da Albino e dalla Valle. I numeri ci dicono che anche a settembre 2022 potremmo avere pochi iscritti.

In realtà l’anno scolastico appena concluso ci impone una verifica peculiare in merito alle piccole scuole, ri-valutate e considerate una risorsa da varie Amministrazioni Locali per aver garantito con maggior facilità, se non addirittura assicurato, un regolare svolgimento dell’attività scolastica.

Gli alunni del Plesso di Bondo, come di consueto, hanno raggiunto la scuola a piedi o con i mezzi dei genitori, alcuni anche con il trasporto comunale in tutta sicurezza, grazie ai piccoli numeri. Le lezioni si sono svolte regolarmente, nel rispetto del protocollo per l’emergenza sanitaria; nessun focolaio al nostro interno; il solito servizio mensa per le famiglie che ne avevano davvero bisogno (un doveroso ringraziamento va a loro per l’ottima collaborazione); l’uso ponderato e condiviso di tutti gli spazi che l’edificio offre, compreso l’ampio  e funzionale  giardino piantumato: una scuola che da sempre ed anche quest’anno si è rivelata una vera risorsa per la sponda destra del Comune di Albino. ..

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI 2 LUGLIO