ALBANO SANT’ALESSANDRO – Elementari, lavori finiti… con un anno di ritardo. Lo stop era dovuto alla mancata erogazione dei fondi ministeriali, poi sbloccati a giugno

91

Finalmente, dopo un anno di attesa e di pazienza, il cantiere della scuola Primaria di Albano Sant’Alessandro è ormai giunto alla chiusura. Con la ripartenza dell’anno scolastico l’edificio scolastico è quindi più sicuro sul fronte antisismico e gli studenti non dovranno seguire le lezioni all’interno di un cantiere ancora aperto. L’intervento di messa in sicurezza antisismica alla scuola Primaria è stato piuttosto turbolento per una questione di fondi.

L’opera, infatti, che ha un valore di circa un milione di euro, è a carico delle casse comunali per il 20% (cioè per 200 mila euro), mentre per il restante 80% è coperta da un finanziamento del Ministero dell’Istruzione. E il problema stava proprio qui.

I lavori sono cominciati più di due anni fa, nell’estate 2021 e, per evitare disagi agli studenti e agli insegnanti durante l’anno scolastico, sarebbero ripresi all’inizio dell’estate successiva.

SUL NUMERO IN EDICOLA DALL’8 SETTEMBRE

pubblicità