Annunciato come il miracolo scalvino, in realtà si riduce a una piccola “grazia ricevuta”. Perché non è vero (purtroppo) che in

Val di Scalve ci sarà finalmente un solo Sci Club. Riassume la vicenda il presidente in carica del nuovo Sci Club Val di Scalve Diego Belingheri: “Resto presidnte del nuovo Sci Club fino alle prossime elezioni. Intanto c’è finalmente la fusione tra lo Sci Club Colere e lo Sci Club Schilpario, settore alpino. Nel nuovo consiglio direttivo entrano 6 componenti dello Sci Club Schilpario, altri 6 di quello di Colere più il presidente. Resta fuori lo Sci Club Schilpario del fondo. Qui la situazione è questa: il presidente in carica, Mario Grassi, il Popi, è in scadenza tra un anno e non se l’è sentita di prendere decisioni così importanti…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 11 SETTEMBRE