Nei giorni scorsi tutte le famiglie di Parre hanno ricevuto, brevi manu, la risposta dell’Amministrazione alla lettera aperta della Minoranza, guidata dall’ex-sindaco Francesco Ferrari, pubblicata sul nostro giornale e poi diffusa nelle case. La discussione verte sul semaforo di via Libertà, la strada provinciale che sale verso il paese, e segnatamente sul suo cambio di regolamentazione, contestato da Ferrari il quale, all’epoca della posa del semaforo, ne aveva previsto due funzioni: il fermo del veicolo imposto dal semaforo rosso in caso di superamento del limite di velocità e il passaggio pedonale a chiamata, finalizzate alla sicurezza degli abitanti di via Libertà e zone limitrofe, in un tratto di strada “con limite di velocità a 50 Km/h, priva di protezioni pedonali ed in forte discesa”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 12 GENNAIO