Trasportata prima sul furgone del Comune, ripulito velocemente da foglie e terra, poi dall'ambulanza e infine, via al volo sull'elisoccorso, un'ora circa per fare poche centinaia di metri per raggiungere l'elisoccorso che l'attendeva al campo sportivo comunale, una vera e propria via crucis, riesplode a Ranzanico la questione della strada stretta di via Papa Giovanni XXIII, questione sollevata più volte questa estate. Stavolta il malore di una residente ha fatto capire come in caso di emergenza ci siano serie difficoltà da parte delle ambulanze di raggiungere l'abitazione di chi chiama, a denunciare tutto è la figlia della donna portata via in elisoccorso, Eliana Flaccadori che su Facebook ha espresso tutta la sua rabbia: