Il sindaco Paolo Olini è stato in “missione” a Liverpool. No, non a spese del Comune e nemmeno in missione ufficiale. Ci è andato per vedere l’Atalanta che giocava con l’Everton, la squadra minore della città. “Liverpool addio...” come cantava Mino Reitano ma Olini non si porta via, come nella canzone, “il ricordo triste della pioggia” , ma quello semmai della pioggia di gol della squadra atalantina al povero Everton che è in fondo alla classifica della Premier, a soli due punti dalle zona retrocessione ed è fuori anche dall’Europa League con un solo punto. Ma i bergamaschi hanno anche imparato come si può sostenere la propria squadra riconoscendo i meriti altrui, come da reportage giornalistici, ammirati per come l’hanno presa i tifosi inglesi la sconfitta per 1 a 5.

Intanto a Clusone le minoranze non mollano, va bene la vittoria dell’Atalanta, ma Clusone, a loro parere, se vuole pensare a un impianto sportivo, non può accontentarsi della “palestrina”...

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 1 DICEMBRE