A chiarimento di quanto è stato pubblicato su ARABERARA, in data 3 novembre 2017 – a firma AN.CA (sign. ANNA CARISSONI) - mi permetto di precisare quanto segue: sto ancora aspettando la risposta da parte del Sig. Sindaco Danilo Cominelli alla mia lettera del 12-10-2017 relativamente alle osservazioni in merito all’impianto semaforico di via Libertà (fraz.di Ponte Selva), inviata all’atte.ne dell’amministrazione comunale in seguito all’avviso emesso dalla stessa, che stabiliva la messa a luce verde fissa del semaforo a partire in data 03-09-2017, lasciando solo la chiamata per l’attraversamento pedonale.

Preciso inoltre che tale avviso era privo sia di firma del responsabile che da parte degli uffici comunali. 

Vorrei inoltre osservare e ricordare all’assessore ai LL-PP Mario Cominelli che in campagna elettorale avevate addirittura promesso di eliminare l’impianto semaforico, fortunatamente provvedimento mai realizzato, in quanto oltre a non aver provveduto in tempi rapidi (sono passati ormai quasi 4 anni) ad un’alternativa a tale problema, avete lasciato completamente incustodito e abbandonato l’impianto semaforico, unico deterrente sino ad oggi al problema dell’alta velocità in questo tratto di strada.

Questa è la vs correttezza e sensibilità per l’incolumità dei cittadini. La realizzazione del marciapiede, in quel tratto di strada, - progetto peraltro iniziato dalla precedente amministrazione FERRARI, che era in attesa di finanziamento per la fognatura da parte di Uniacque, intervento interconnesso alla realizzazione dello stesso marciapiede – tale intervento è certamente un’opera importante per la salvaguardia dei pedoni, ma non risolverà l’annoso problema della velocità in quel tratto di strada.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’1  DICEMBRE