Sul campo, nella guerra aperta su Montecampione, ci sarebbero ben quattro eserciti: il Consorzio, i Comuni, il Comitato e i nuovi proprietari degli impianti. Che poi sono il fulcro delle speranze di rilancio. Comuni e proprietari in realtà in questa guerra a suon di comunicati sono bersagli secondari, lo scontro in campo aperto è tra Consorzio e Comitato, ma quando si fa fuoco poi ogni tanto i proiettili sono... “vaganti”.

Stefano Iorio, che, insieme a Matteo Ghidini, con la società MISA detiene il 51% della MSA (Montecampione Ski Area) e attraverso la quale ha acquisito dal... SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 3 NOVEMBRE