4 telecamere contro gli atti vandalici, nulla di nuovo direte voi, di sistemi di sorveglianza ormai ce ne sono ovunque, peccato che in questo caso il sistema di videosorveglianza, con tanto di centralina per registrare e monitorare le immagini sia nella casa del parroco.

Don Ale Gipponi, vulcanico parroco di Predore ha infatti deciso di dare il via al primo sistema di videosorveglianza parrocchiale, probabilmente uno dei pochi, se non l’unico nella nostra zona, tutto questo dopo gli atti vandalici nella zona dell’oratorio.

SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 6 OTTOBRE