Il 29 e 30 luglio c’è stato il pellegrinaggio in Adamello per ricordare la “guerra bianca”. Un tarvernolese, Bruno Bettoni, passando accanto al piccolo cimitero di lapidi in Val Genova, ha scoperto la lapide di un alpino tavernolese, caduto il 2 agosto 1916. mette un post su “Sei di Tavernola... ” pubblicando alcune foto: “A proposito dell' adunata annuale in Adamello di ieri.., c' è qualche tavernolese che riconosce in questo alpino caduto sul Mandrone nell' agosto 1916 un suo lontano parente? La sua tomba si trova nel piccolo cimitero di guerra nei pressi del rifugio Mandrone sottostante 400 mt di dsl dal passo di Lagoscuro, ma sul versante trentino, dove c' è stata ieri la commemorazione degli alpini caduti nella grande guerra del '15-'18-. Avevo chiesto delucidazioni tre anni fa al vicesindaco con la supplica di correggerne anche il mese del decesso riportato nella lapide di Cortinica (8 e non 3), ma non ne è sortito nulla. Io mi sono imbattuto per caso nella tomba attratto dal cartello che segnalava questo piccolo cimitero poco sotto il sentiero che porta al rifugio: + o - a 2600mt, salendo verso il lago dalla val Genova e subito mi ha ricordato qualcosa che avevo visto lungo la gradinata del nostro santuario. Non dimentichiamolo!!! e, almeno, ridiamogli ancora i suoi cinque mesi di vita: due colpi di punteruolo e il 3 diventa un 8, che è quello giusto. Alpino Fenaroli Pietro..., io più di così non posso aiutarti, ma onorarti tanto quello si, sempre!!”.